Supera i tuoi concorrenti e consolida il tuo business online

Analisi della concorrenza: cruciale per la strategia del tuo Ecommerce

Tabella dei Contenuti

Come e perché devi assolutamente fare un’analisi della concorrenza online del tuo Ecommerce. Analisi del Brand, Traffico, Social, Link-building e confronto dei Prezzi sono gli elementi da prendere in considerazione.

Perché devi assolutamente fare un’analisi della concorrenza?

A prescindere dal fatto che il tuo business risieda online oppure no, quando devi strutturare la tua strategia di vendita devi assolutamente esaminare il tuo mercato. In altre parole devi studiare la tua concorrenza.

Competitor diretti e indiretti

Non pensare di non avere competitor perchè la tua idea è fantastica e inespugnabile. In qualche modo esisterà sempre nella testa del tuo potenziale cliente un’alternativa al tuo prodotto. Se non ci fosse, significherebbe che a nessuno interessa quello che hai da vendere.

Ad esempio se la tua idea è quella di aprire un chiosco dove si mangia la piadina romagnola in una località in cui non esiste nessuno che fa le piandine, non significa che tu non abbia concorrenti. I tuoi competitor sono la pizzeria di fronte, la trattoria a due isolati o il bar che somministra tramezzini.
Il tuo obiettivo è quello di soddisfare un bisogno (un pasto ad un prezzo modico) che anche altri locali sono in grado di fare.

Devi pertanto effettuare uno studio ad ampio raggio del tuo settore, che possa individuare i competitor più simili a te, ma anche le alternative (nella mente del tuo cliente) all’esigenza che il tuo prodotto/servizio devono soddisfare.
concorrenza online

Punti di forza e debolezza

Dopo aver trovato i competitor che più si contendono con te gli stessi clienti, devi analizzarli uno per uno.
Devi trovare i punti dove hanno focalizzato maggiormente la loro strategia di marketing. Dopodiché cerca gli aspetti che hanno trascurato, che tu invece potresti sfruttare. Non importa se possono apparire scontati a te che sei del mestiere, se ci sono punti che la comunicazione del tuo concorrente non ha preso in considerazione, allora puoi cercare di far leva su di loro.

Prendendo un caso estremo e totalmente immaginario, supponi di avere un’azienda che produce bulloni. Sai che i bulloni devono sempre essere trattati con un prodotto antiruggine. Il marketing dei tuoi competitor però questo aspetto non lo specifica, proprio perchè viene ritenuto superfluo.
La situazione può essere sfruttata da te, utilizzando nel tuo messaggio pubblicitario la frase “I nostri bulloni sono eterni perchè al riparo dalla ruggine”. L’esempio è volutamente portato agli eccessi per aiutarti a chiarire il concetto.

Chi sono i tuoi competitor ONLINE?

Ora spostiamoci unicamente su internet, per capire come trovare, tra i nostri cmpetitor, coloro che sono potenzialmente più in grado di sovrapporsi alla nostra offerta.

Analisi delle parole chiave

Il primo aspetto da prendere in considerazione è quello di fare abbastanza ricerche su Google inserendo le keyword per le quali vuoi posizionarti.
Le aziende che compaiono più spesso in testa ai risultati di ricerca (compresi quelli sponsorizzati) saranno quelle su cui dovrai concentrarti.
Ad esempio, se vuoi sbarcare con un’attività di rivendita di alcolici, potresti provare a inserire termini come rum, vodka, whisky e qualche brand di spicco come Bacardi e Belvedere.

Confronto del catalogo

Una volta effettuata questa prima scrematura, dovresti analizzare quali sono le categorie che compongono i loro cataloghi per effettuare un ulteriore matching con la tua offerta.
Infatti alcuni siti web potrebbero essersi posizionati bene con alcune delle tue keyword, ma poi ti accorgi che sono siti web generalisti, ad esempio come Amazon. Quindi, oltre alle tue, posseggono anche molte categorie che non ti riguardano, per cui non sono focalizzati come te.
Oppure, seguendo l’esempio di poco fa, potrebbero vendere liquori come te, ma in realtà il centro della loro proposta verte sulla vendita di vini.

Confronto prodotto per prodotto

Se hai un ecommerce di rivendita o vuoi aprirne uno, puoi richiederci un’analisi specifica sui tuoi prodotti. Saremo in grado di stilare la lista dei tuoi competitor in base al numero di referenze che condividono con il tuo catalogo. In pratica, il nostro sistema cercherà automaticamente online i prodotti che vendi e si segnerà i primi dieci risultati che troverà per ognuno. Alla fine riceverai l’elenco dei concorrenti che dispongono del maggior numero delle tue referenze.

Come fare l’analisi della concorrenza di un Ecommerce?

Una volta che hai scelto i competitor su cui concentrarti, puoi concentrarti su ognuno di essi e studiarli da vicino. I principali step da seguire sono i seguenti.

Analisi delle fonti di traffico

Studia la strategia di acquisizione del traffico, quali sono le principali keyword con cui si è posizionato l’ecommerce del competitor?
Qual’è, per ciascuna, la posizione all’interno della SERP (prima pagina di Google) e quanto traffico porta al sito web?
Per effettuare questi studi puoi avvalerti di strumenti dedicati all’analisi SEO (e al Pay Per Click) come SEMRush.

User experience

Un altro fattore importante da valutare è il livello di comfort offerto al visitatore del sito.

  • Si naviga facilmente?
  • Le pagine si caricano velocemente?
  • È fluida anche la versione mobile?
  • I prodotti sono illustrati con chiarezza? Un comodo strumento per creare schede prodotto di qualità è offerto dalla nostra piattaforma.
  • La ricerca dei prodotti è ottimizzata e dotata di adeguati strumenti di filtraggio?
  • L’area dedicata al checkout è priva di intoppi?
  • Le condizioni di vendita e le garanzie rassicurano l’utente?
  • I costi e i tempi di spedizione evitano di gravare eccessivamente?

In un’unico concetto, cerca di capire se l’ecommerce del concorrente riesce a guidare il suo potenziale cliente verso l’acquisto.
Dove fallisce e quali sono i suoi punti di forza?

Competitor diretti

Comportamento sui Social Media

Molto utile, soprattutto se hai intenzione di fare dei Social una leva importante del tuo marketing, é analizzare correttamente le pagine Facebook dei tuoi competitor.
Se ben effettuati, questi studi ti consentono di progettare una buona strategia Social.
Capire dove stanno lavorando bene i concorrenti e individuarne i passi falsi, ti consentirà di accorciare di molto i tempi di testing e di ottimizzare da subito il tuo percorso.
Un’analisi ben impostata dovrà dare le seguenti risposte.

  • La struttura della pagina ti sembra strutturata in modo adeguato? Le sezioni informative, i tab, le immagini di copertina e del profilo sono curate? La categoria è corretta?
  • Più che il numero dei fan (che potrebbero essere stati acquistati) ti sembra che ci sia un buon engagement, commenti e condivisioni ai post, recensioni e reazioni?
  • Qual è il tono con cui comunicano i messaggi, istituzionale o più informale?
  • Qual’è la frequenza di pubblicazione e quali sono i formati (testi, immagini, video) che generano maggior successo?
  • Utilizzano delle campagne sponsorizzate?
  • I post rimandano a landing page di vendita o di acquisizione dati per la lead generation?
  • Individua le tematiche utilizzate nei piani editoriali.
  • Ci sono state leggerezze che hanno causato delle crisi nella comunicazione del brand? Come sono state gestite?

Link building

Devi poi capire come i competitor hanno lavorato nell’ottimizzazione offpage. Per farlo bisogna analizzare i loro backlink, ossia su quali siti web esterni vengono menzionati.

Per questa analisi puoi trovare numerosi strumenti gratuiti o parzialmente gratuiti, ma già Google ti fornisce gli strumenti necessari per operare in tal senso. Esistono infatti alcuni utili operatori, tra i quali citiamo i seguenti, da inserire nel box di ricerca.

inurl:www.nome-competitor.com tutte le pagine che hanno nell’URL la parola che cerchi.
intitle:www.nome-competitor.com tutte le pagine che contengono la parola nel tag title.
inanchor:www.nome-competitor.com tutti gli URL che contengono backlink aventi la parola nell’anchor text, cioè nel testo del link.

Confronto dei prezzi

Nell’analisi di un Ecommerce è fondamentale il l’elemento prezzo. La piattaforma Scubixpress è in grado di fornirti numerose funzionalità in questo senso.
Nella sezione Dynamic Price avrai la possibilità di:

  • monitorare i prezzi dei concorrenti sui prodotti presenti anche tra le tue referenze, o su prodotti simili,
  • verificare le scorte dei competitor,
  • aggiornare automaticamente i prezzi sulla base di alcuni parametri scelti da te, come il margine minimo o il gradino competitivo,
  • ricevere notifica via email delle variazioni presso tutti i competitor monitorati.